I 7 "NO" che faranno dare il meglio di sè al tuo agente immobiliare

Le 7 cose da sapere che faranno dell'agente immobiliare il tuo migliore alleato!
scritto da CARLA MIGLIARDI, Agente Immobiliare

 

Ho iniziato anni fa, quando ho compreso che spesso è necessario salvaguardare il proprio tempo e proteggersi da coloro che in qualche modo "vampirizzano" competenze, buona volontà e disponibilità.

 

Ho detto NO!

  1. No a chi non ha rispetto del mio tempo: mio malgrado trattengo l'insofferenza con i ritardatari, ma disdire un appuntamento pochi minuti prima o addirittura dopo, ti fa guadagnare la pole position nella mia black-list;
  2. No a chi crede di poter ricevere la valutazione del proprio immobile "così su due piedi", in base ad un racconto sommario, senza che lo visiti, senza avere una planimetria e tutta la serie di informazioni e documenti che ne determinano il valore reale;
  3. No a chi l'immobile in questione l'ha ereditato o acquistato 30 anni fa in lire e rifiuta la valutazione e, per non "svenderlo", pretende di fissare un prezzo fuori mercato, come se dal medico dopo la diagnosi ognuno decidesse la cura!
  4. No a chi pretende di affittare appartamenti malconci, malamente arredati e sfruttati fino al mattone vivo, con la pretesa che l'inquilino se vuole si arrangia!
  5. No a chi alle parole esclusiva e provvigione, che nel mio vocabolario sono sacre, trasalisce come il diavolo all'acqua santa;
  6. No a chi scambia la trattativa con il mercato del bestiame, partendo dall'assunto che tanto il prezzo richiesto è fasullo; e nel caso della locazione, se il proprietario chiede delle garanzie "è un arrogante maleducato e come si permette!"
  7. No al piano strada, per evitare coloro che in equilibrio precario sulla porta chiedono informazioni sul quel cartello lì e non entrano nemmeno su insistenza, come se accomodarsi alla scrivania implicasse un impegno economico, tuttavia ritengono opportuno trattare di centinaia di migliaia di euro senza entrare, come se da Tiffany vendessero i gioielli alla porta!

Chissà che al prossimo affare malandato, alla trattativa del secolo andata a monte, all'inquilino moroso amico dell'amico, il mio NO germogli e che alcuni di coloro che ancora faticano a riconoscere l'agente immobiliare dell'attuale generazione, imparino che è un professionista con standard molto alti, che investe in formazione personale, aggiornamento delle competenze, strumentistaffpubblicità e che ha oneri e responsabilità elevatissimi.

 

Allora benvenuti!


CARLA MIGLIARDI, agente immobiliare
CARLA MIGLIARDI, agente immobiliare
Seguimi anche su Facebook!

 

CARLA vive e lavora ad Albenga. Nella sua agenzia immobiliare SOLOQUI si occupa di locazioni e compravendite garantite. Tra le sue passioni c'e anche il teatro a cui si dedica quando riesce a conciliare impegni familiari e professionali. Nel lavoro adotta un'unica regola: qualificare il rapporto col cliente per far si che la relazione sia serena e proficua per entrambi.




Scrivi commento

Commenti: 6
  • #1

    Luca P. (mercoledì, 15 luglio 2015 00:59)

    Come NOn essere d'accordo! Sottoscrivo! Soprattutto quella di Tiffany! :-D
    (PS consiglio: per una lettura meno faticosa vi consiglio uno sfondo statico del sito piuttosto che lo slideshow delle foto ...alla fine dell'articolo sentivo un po' di mal di mare :-P )

  • #2

    Carla (martedì, 21 luglio 2015 21:52)

    Ciao Luca! Grazie del commento e dei consigli sempre ben accetti :)

  • #3

    Dario D'Orta (domenica, 22 maggio 2016 19:59)

    Buonasera, Carla, e grazie per questo post. Intrigante e denso di voglia di lavorare bene.
    I tuoi "no" sono ben 7, ma se qualcuno mi imponesse di riassumerlo, direi che si tratta di un unico grande sì. Al rispetto (reciproco), alla voglia di fare (per tutte le parti coinvolte).
    E tra l'altro credo che volersi bene in ambito professionale aiuti a volere il bene dei clienti in primis.
    Ci sono le valutazioni, le trattative, le tensioni, i prezzi, le soddisfazioni. Bene che tutto questo (oltre al resto) avvenga in un clima di rispetto. Tutti ne guadagneranno.
    Buona serata :)

  • #4

    Carla Migliardi (lunedì, 23 maggio 2016 09:49)

    Buon giorno Dario,
    hai proprio ragione!
    Grazie per il commento, è stato la scusa per rileggere l'articolo e rinnovare motivazione e autostima!

    Buon lavoro e a presto,
    Carla

  • #5

    Giacomo (giovedì, 26 maggio 2016 23:04)

    Direi che il tuo slogan Carla , racchiude i tre punti fondamentali che ognuno di noi dovrebbe avere per far bene il proprio mestiere : serietà, professionalità, passione.

  • #6

    Carla Migliardi (venerdì, 27 maggio 2016 10:29)

    Giusto, bisogna ricordarlo ogni giorno ;)

    Buon lavoro Giacomo,
    Carla